Giovedì 4 maggio 2017

  • 16.00 - Apertura chioschi
  • 16.00 - Pompieropoli per bambini
  • 16.00 - innalzamento dell' Albero dei diritti del bambino Unicef
  • 19.00 - Apertura della mostra di merletto artistico Posukaj, prekrižaj di Nevenka Kozina Kalc nella chiesetta di S.Martino, con interludio musicale del chitarrista Manuel Bon della class del prof. Janoš Jurinčič (Glasbena matica)
  • 20.30 - Duo Acoustic Los Tojedos in concerto

Venerdì 5 maggio 2017

  • 18.00 - Apertura chioschi
  • 18.00 - Apertura della mostra di pittura Due passi nella valle del Breg di Gianna Lampe, Delia Millo e Livia Roncalli nella galleria Ben Nuo, con interludio musicale del chitarrista Francesco Cenci della classe del prof. Marko Feri (Glasbena matica) e del fisarmonicista Mitja Tull della classe del prof. Fulvio Jurinčič (Glasbena matica)
  • 18.30 - Apertura della Mostra di artisti locali nella sala dell'Associazione Culturale Slovena Valentin Vodnik, con interludio musicale delle pianiste Gaja Salvi e Kristina Vizintin della class della prof. Neda Sancin (Glasbena matica)
  • 19.30 - Inaugurazione e premiazione della 61° Mostra comunale dei vini Vino sotto l'albero in Tabor
  • 21.00 in poi - Concerto in piazza coi gruppi The Indicals e The Authentics

Sabato 6 maggio 2017

  • 17.00 - Apertura chioschi
  • 17.30 - Sfilata di auto storiche a cura di Adria Classic Koper
  • 18.00 - Presentazione del libro Gli uccelli nel mio uliveto di Boris Pangerc in Kaluža
  • 18.30 - Premiazione della 20° Mostra comunale dell’olio extra-vergine di oliva, della 13° Rassegna della Selezione L'olio extravergine di oliva di Muggia e della 7° Mostra provinciale dell'olio di oliva in Kaluža
  • 20.30 in poi - Solenne innalzamento del maj, ad allietare la serata il gruppo Potujoči godci iz Saleža

Domenica 7 maggio 2017

  • 17.00 - Apertura chioschi
  • 17.30 - Concerto della Banda d'ottoni Visinada
  • 18.30 - Esibizione del gruppo di danza Studio Alfa Dance
  • 19.30 - Ingresso in piazza dei parterji e delle parterce
  • 20.00 - Apertura dei balli col complesso Happy Day in piazza

Lunedì 8 maggio 2017

  • 18.00 - Apertura chioschi
  • 19.00 - Esibizione dei gruppi di ballo giovanile e jazz dell'Associazione Culturale SlovenaFrance Prešeren di Bagnoli/Boljunec
  • 21.00 - Balli in piazza col gruppo Kraški ovčarji

Martedì 9 maggio 2017

  • 17.00 - Apertura chioschi
  • 18.00 - Abbattimento dell'Albero dei diritti Unicef
  • 18.00 - Concerto dell’Orchestra a fiati Breg
  • 19.00 - Solenne abbattimento del maj

Scarica il depliant con il programma (PDF - 2 MB).

Mostre artistiche

  • nella chiesetta di San Martino: esposizione di merletti artistici Posukaj, prekrižaj di Nevenka Kozina Kalc
  • nella sala del circolo culturale Valentin Vodnik: esposizioni di artisti grafici locali
  • nella galleria Ben Nuo: mostra di pittura Due passi nella valle del Breg di Gianna Lampe, Delia Millo e Livia Roncalli

Orari

  • venerdì 5 maggio 2017: dalle 19.00 alle 22.00
  • sabato 6 maggio 2017: dalle 18.00 alle 22.00
  • domenica 7 maggio 2017: dalle 16.00 alle 22.00
  • lunedì 8 maggio 2017: dalle 19.00 alle 22.00
  • martedì 9 maggio 2017: dalle 18.00 alle 19.00

61° Mostra comunale dei vini Vino sotto l'albero in Tabor

Orari

  • sabato 6 maggio 2017: dalle 18.00 alle 23.00
  • domenica 7 maggio 2017: dalle 18.00 alle 22.00
  • lunedì 8 maggio 2017: dalle 19.00 alle 22.00
  • martedì 9 maggio 2017: dalle 18.00 alle 21.00

20° Mostra comunale e degustazione dell'Olio di oliva extra-vergine nel Torkla Oil Bar

Orari

Scarica l'elenco degli olivicultori partecipanti (PDF -374 kB).

  • sabato 6 maggio 2017: dalle 10.00 alle 23.00
  • domenica 7 maggio 2017: dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 15.00 alle 22.00
  • lunedì 8 maggio 2017: dalle 17.00 alle 22.00
  • martedì 9 maggio 2017: dalle 17.00 alle 19.00

Scarica il depliant con il programma (PDF - 2 MB).

Cos'è la Majenca

È da tempo immemorabile che si tiene a Dolina ogni prima domenica di maggio una festa memorabile. La majenca è un'antica tradizione locale, ripetuta ogni anno nel cuore stesso del paese. Anche altre località slovene conoscono l'usanza di innalzare l'albero di maggio, ma la majenca di Dolina spicca tra tutti per forma, contenuti e durata. Questo rito inneggiante alla primavera ed alla gioventù, che trae origine probabilmente dai riti pagani della fertilità, è saldamente radicato nei cuori degli abitanti di Dolina, colla sua storia risalente alla notte dei tempi e colla sua tradizione legata all'identità nazionale.

Già alla fine dell'inverno l'intero paese comincia a preparare tutto quanto è necessario ad innalzare al centro del paese il maj, il più' possente tra gli alberi di maggio; centro di tutto è un tronco di abete di quindici metri su cui troneggia una chioma di ciliegio; sotto ad esso si tengono balli per giovani e meno giovani, contornati da un'interessante programma di mostre ed eventi culturali, abbinati ad una ricca scelta di cibi e bevande del luogo. Non avete dunque più scuse: venite anche voi a vedere con i vostri occhi il fascino della majenca.

La majenca è la festa della gioventù, perciò è naturale che l'organizzazione sia privilegio della fantovska e della dekliška, le assemblee dei giovani e delle giovani del paese. Tutti i ragazzi e le ragazze dai quattordici anni in su si riuniscono al termine dell'inverno per la prima fantovska in dekliška ura, in cui eleggono il župan o sindaco e formano il comitato organizzativo. Da questo istante si susseguono i preparativi; ognuno riceve un compito adatto alla sua età, del quale risponde personalmente. Solo altre due ure sospendono per un'istante la febbrile attività: la seconda, in cui si elegge la županja, e la terza alla vigilia del primo maggio, quando l'approssimarsi della majenca viene annunciato dall'innalzamento di un pioppo presso la fontana del paese.

Un ruolo particolare è riservato ai parterji, ragazzi attorno ai diciott'anni, ed alle parterce, ragazze sedicenni, che alla domenica della majenca apriranno le danze sotto al maj.

La majenca è ovviamente nel cuore di ognuno di noi, perciò chiunque è pronto ad offrire il proprio aiuto ai giovani. Al loro fianco troviamo anche gli organizzatori delle manifestazioni collaterali: il circolo culturale, il Comune, la direzione didattica ed i viticoltori ed ulivicoltori locali.

Perché alla majenca? Se non altro perché sono poche le tradizioni che si trasmettono da generazione a generazione dal remoto passato, senza che se ne conoscano le origini; perché' il maj di Dolina è il fratello maggiore di tutti i suoi simili; perché sapete apprezzare una giornata all'aperto in compagnia di persone ospitali; perché avete sentito parlare delle nostre generose offerte gastronomiche; perché la nostra zona è da tempo rinomata per la qualità dei vini locali; perché il ballo sotto al maj richiama giovani da tutto il circondario; per il susseguirsi di eventi culturali per tutti i gusti; o semplicemente per la curiosità di scoprire come può una festa appassionare talmente un paese, tanto che gli anni sono solo un'attesa della prossima majenca.

Fate però attenzione! Se venite a trovarci anche una volta soltanto, tornerete anche voi anno dopo anno, ogni volta che la primavera s'impadronisce dei nostri luoghi.

Scarica il depliant con il programma (PDF - 2 MB).

Panorama di Dolina

OpenStreetMaps

A
Mostra di artisti grafici locali nella sala dell'Associazione Culturale Slovena Valentin Vodnik
B
Mostra di merletti artistici Posukaj, prekrižaj nella chiesetta di San Martino
C
Mostra di pittura Due passi nella valle del Breg nella galleria Ben Nuo
D
20. Mostra comunale e degustazione dell'olio extravergine di oliva nel Torkla Oil Bar
E
61. Mostra comunale dei vini Vino sotto l'albero in Tabor
F
Vendita bevande
G
Vendita cibi e bevande
$
Cassa

Scarica il depliant con il programma (PDF - 2 MB).